Erbe Spontanee-Az. Agricola I'j Travaj

info@ijtravaj.it

Erbe Spontanee

 
 
 
 
 
 
 
Da alimenti poveri usati durante le carestie a piatti degni di ricette per palati fini e presidi Slow Food. È questo il destino delle erbe spontanee alimentari che stanno ritornando nelle nostre cucine per piatti stagionali ricercati e saporiti. Luppolo, silene vulgaris, tarassaco, malva, borragine, aglio orsino, calendula, portulaca, ortica, sambuco, papavero – in ogni regione meglio conosciuti con il nome popolare o dialettale – sono solo alcune delle essenze da riscoprire.

Le erbe spontanee, rappresentano un ritorno alla tradizione contadina e a un'alimentazione più semplice e sana.

borragineBORRAGINE
Ricca di sali minerali come potassio, calcio, magnesio, ferro e selenio. Ha un buon contenuto di vitamina A ed un'elevata capacità antiossidante.
Uso in cucina: Foglie e fiori crudi possono essere consumati in insalata, le foglie sminuzzate possone essere mescolate a formaggi freschi come la ricotta. Da cotte, le foglie si prestano per antipasti, zuppe, contorni e ripieni per la pasta fresca e le torte salate. I fiori si usano anche per vivacizzare il colore di risotti.


calendulaCALENDULA
Ricca di xantofille, carotenoidi, flavonoidi, oli essenziali, vitamina C e acido salicilico. Favorisce la riduzione di colesterolo e trigliceridi nel sangue.
Uso in cucina: I fiori freschi possono essere aggiunti alle insalate. Le foglie cotte sono un ottimo contorno. I fiori in boccio possone essere conservati sotto sale e utilizzati al posto dei capperi.


cicoria_selvaticaCICORIA SELVATICA
Ricchissima di fibra, ha un buon contenuto di calcio e vitamine A, B2 e K. La presenza di polifenoli la rende un ottimo antiossidante.
Uso in cucina: I fiori freschi possono essere aggiunti alle insalate. Le foglie cotte sono un ottimo contorno. La radice puà essere bollita o arrostita.



luppoloLUPPOLO
Contiene oli essenziali, resine, flavonoidi, antociani, steroli e fotoestrogeni. Ha proprietà aromatizzanti, diuretiche, antinfiammatorie e battericide.
Uso in cucina: Gli steli teneri, possono essere usati nella preparazione di risotti, zuppe e frittate.



papaveroPAPAVERO
Contiene alcaloidi, mucillagini, antocianine e resine. Ha proprietà astringenti, sedative, analgesiche, antispastiche, antinfiammatorie e espettoranti.
Uso in cucina: la pianta giovane viene utilizzata cruda in insalata o cotta per contorni, torte salate, risotti e ripieni. I petali essicati possono essere utilizzati per infusi contro ansia ed insonnia.

orticaORTICA
Contiene carotenoidi, vitamine A, C, B2, K, composti fenolici e sali minerali. Ha proprietà diuretiche, depurative, epatoprotettive e ipoglicemizzanti.
Uso in cucina: Le foglie, dopo una breve sbollentatura, possono essere utilizzate per preparare risotti, minestre, frittate, torte salate, contorni, condimenti e ripieni. Le foglie giovani essicate possone essere utilizzate per infusi depurativi, diuretici e contro i reumatismi.

sileneSILENE
Vitamine, carboidrati, sali minerali, saponine e mucillagini rappresentano i valori nutrizionali più importanti della pianta.
Uso in cucina: Le foglie sono ottime nelle minestre, aggiunte al ripieno di ricotta dei ravioli, nelle frittate, o serviti come semplice contorno di uova, carni e salumi.



portulacaPORTULACA
Ricca di sali minerali come potassio e magnesio, vitamine A e C. E' una delle più ricche fonti di acidi grassi essenziali (omega 3 e omega6).
Uso in cucina: Le foglie sono ottime nelle insalate. Cotte si possono usare per la preparazione di gnocchi, pasta ripiena, stufati, zuppe e frittate.



tarassacopTARASSACO
Ricco di vitamine C, B1, B2, E, carotenoidi, enzimi, sali minerali e potassio. Favorisce la normalizzazione del tasso di colesterolo nel sangue.
Uso in cucina: Le foglie giovani e i petali sono ottimi nelle insalate. Le foglie cotte si possono usare per la preparazione di zuppe, risotti, contorni, torte salate e frittelle. I fiori in boccio possone essere conservati sotto sale e utilizzati al posto dei capperi.


acaciapACACIA
Ricca di vitamine A, B1, B2, B3, ferro calcio, fosforo, magnesio, zinco, sodio e potassio.
Uso in cucina:Si utilizzano i fiori per la preparazione frittelle, di marmellate e liquori. Se i fiori vengono essiccati, sono impiegati per tisane dall’effetto distensivo.



sambucoSAMBUCO
E’ molto ricco di vitamine tra cui la vitamina C e la vitamina A e sali minerali. È inoltre una buona fonte di flavonoidi, sostanze antiossidanti.
Uso in cucina: Con i frutti maturi si possono preparare ottime confetture. I fiori possono essere fritti in pastella dolce o salata. I fiori essicati sono ideali per la preparazione di tisane o utilizzati nella panificazione.


trifoglioTRIFOGLIO
  • È una fonte ricca di molte preziose sostanze nutritive tra cui: calcio, cromo, magnesio, niacina, fosforo, potassio, silicio, tiamina e le vitamine A, B-12, E, K e C. Uso in cucina: La piantina può essere utilizzata per gustose insalate miste o nella preparazione di minestre di verdure. I fiori freschi sono ottimi in pastella e fritti. La piantina essicata è ideale per infusi, ottimo rimedio ai disturbi della menopausa.


primulaPRIMULA

Contiene numerosi elementi quali oli essenziali, pigmenti flavonoidi, glucosidi, enzimi, vitamina C, saponine, sali minerali.
Uso in cucina: Le foglie si usano nelle minestre, oppure lessate e condite. Con i fiori freschi si prepara un'ottima confettura, mentre i fiori essicati sono indicati nelle tisane contro l'insonnia, il raffreddore, l'emicrania e come calmante.



alliariaALLIARIA
Contiene moltissima vitamine A e C.  Antisettica, espettorante, diuretica, depurativa, stimolante, tonica.
Uso in cucina: Le foglie e i fiori possono essere usati nell’insalata o per una salsa d’accompagnamento. Sono buonissimi anche da far saltare in padella al posto dell’aglio nel misto di erbe cotte. I semi possono essere usati come gradevole spezia, sostituiscono la senape.


piantagginePIANTAGGINE
Le foglie di piantaggine contengono glucosidi iridoidi, flavonoidi (luteolina), mucillagini, tannini, pectine, acido salico, sali minerali.
Uso in cucina: Le foglie giovani possono essere utilizzate in minima quantità in insalate, nella preparazione di zuppe oppure cotte come gli spinaci. Interesante l'uso delle foglie scottate per avvolgere gli involtini di carne.


aglio-orsinoAGLIO URSINO
Fornisce buona quantità di vitamina C, vitamina A e PP, olio essenziale e allicina. È un potente antibiotico, purifica il sangue e ne migliora la circolazione, abbassa la pressione e i livelli di colesterolo.
Uso in cucina: Le foglie fresche e i bulbi per preparare un ottimo pesto e le sole foglie per aromatizzare il burro. Si usa inoltre come insaporitore per zuppe, frittate, patate lesse e uova strapazzate.