Melata di Metcalfa-Az. Agricola I'j Travaj

info@ijtravaj.it

Melata di Metcalfa


La melata è una sostanza zuccherina secreta da alcuni piccoli insetti (afidi, cocciniglie, psille, ecc.) che si nutrono della linfa degli alberi, in particolare abete rosso, pino, quercia, tiglio
e acero. Questi insetti, per poter assumere tutti gli elementi necessari a una corretta alimentazione, sono costretti a mangiare enormi quantità di linfa e, nel contempo, eliminare
l’acqua e gli zuccheri in eccesso.

La melata, effettivamente un prodotto di scarto di questi insetti, è però molto ricca di sostanze come sali minerali
e zuccheri e rappresenta un’utile fonte di nutrimento per formiche e api. Per queste ultime, la melata è un’importante
risorsa per il proprio sostentamento, soprattutto in zone in cui scarseggiano le fonti nettarifere o in quei periodi dell’anno in cui le fioriture sono già terminate.
Una volta raccolta questa preziosa sostanza zuccherina, le api la introducono nell’alveare e la trasformano in miele.
Nasce così il miele di melata, conosciuto anche con il nome di miele di bosco, che presenta alcune caratteristiche che lo differenziano dal comune miele di nettare.

Il miele di melata presenta tonalità di colore che vanno dal marronescuro al quasi nero, e ciò lo rende sicuramente il miele più scuro sul mercato. Il colore scuro è segno distintivo della sua ricchezza di antiossidanti, soprattutto polifenoli, che contrastano i radicali liberi e l’invecchiamento cellulare.

Tra le varie tipologie di miele, è quello con il maggior numero di sali minerali e oligoelementi: calcio, magnesio, manganese, sodio, potassio, rame, cromo e ferro, di cui è
particolarmente ricco. Ha anche molte vitamine e numerosi amminoacidi essenziali. Inoltre, ha una consistenza viscosa, ma non cristallizza mai completamente.

Il miele di melata è ricco di proprietà benefiche ed è per questo motivo che è un alimento molto prezioso per la nostra alimentazione.

Ha una forte azione antisettica e antibatterica. In passato, infatti, veniva spesso usato per disinfettare ferite e lesioni. Come anche le altre tipologie di miele, è un forte antibatterico ed è particolarmente consigliato per alleviare raffreddori, mal di gola, tosse e, in generale, le malattie che coinvolgono l’apparato respiratorio.

È un’ottima fonte di energia per gli sportivi e può essere utilizzato per integrare una carenza di sali minerali e oligominerali.
Il miele di melata è un grande alleato del nostro cervello e rafforza memoria e concentrazione. Apporta anche numerosi benefici per il nostro intestino grazie alla presenza di numerosi batteri probiotici.

Infine, il minor contenuto di zuccheri lo rende particolarmente indicato per coloro che seguono una dieta dimagrante o a basso contenuto glicemico.