Lo sapevi che ....-Az. Agricola I'j Travaj

info@ijtravaj.it

Lo sapevi che ....


 

L'azione medicinale del miele

Il miele permette di stimolare rapidamente nuove energie.
Ha un’azione calmante e blande proprietà lassative.
Usato localmente, è un buon disinfettante e cicatrizzante.
 

Di cosa è fatto il miele?

Il miele contiene soprattutto fruttosio e glucosio, ma anche acqua, enzimi, polline, albumina e acidi organici.
 

Miele, fonte di energia

Il miele per l’organismo umano è una fonte di energia rapidamente assimilabile: glucosio e fruttosio, predigeriti dalle api, sono assorbiti dall’organismo senza sovraccaricare l’apparato digerente.
Bisogna ricordare che 100 g di miele forniscono circa 300 calorie: è l’alimento ideale per lo sportivo sotto sforzo.
 

La cristallizzazione

Il miele contiene circa il 70% di monosaccaridi (zuccheri semplici: glucosio e fruttosio, che è generalmente prevalente).
La cristallizzazione è un processo naturale legato al contenuto di glucosio e acqua.
Più è elevata la percentuale relativa di glucosio, più il miele tende a cristallizzare (tiglio, rododendro, millefiori, flora alpina, tarassaco).

I mieli ricchi di fruttosio (acacia, castagno, melata) tendono invece a rimanere fluidi.

 

Come usare il miele, oltre che a tavola?
 

  • Nell'acqua del bagno

    Mettere 50 g di miele in un bicchiere e aggiungere 5 gocce d’olio di lavanda. Se il miele ha una consistenza abbastanza solida, metterlo in un recipiente riempito d’acqua calda. Versate da 1 a 2 cucchiai di questa miscela nella vasca da bagno. Questo preparato dagli effetti rilassanti vi aiuterà a combattere i problemi di insonnia.

  • Uso esterno

    Grazie alle sue sostanze antimicrobiche, le inibine, il miele viene utilizzato con applicazioni esterne per richiudere le piccole ferite, drenare l’acqua in eccesso nei tessuti e uccidere i microrganismi. Applicate il miele direttamente sulla ferita e proteggetela con una pezzuola pulita.

  • Raffreddore da fieno

    Chi soffre di raffreddore da fieno può beneficiare di un effetto di desensibilizzazione consumando miele (che contiene i pollini responsabili dell’allergia) prodotto entro un raggio di 10 km dal luogo di residenza.

  • Asma, bronchite e tosse

    Associato ad alcune piante medicinali, il miele costituisce un eccellente rimedio.
    Tritate finemente 1 cucchiaio da caffè di timo fresco, aggiungetevi un po’ di miele e assumete questo composto.
    L’azione antimicrobica del miele lenisce rapidamente le infiammazioni dolorose delle vie respiratorie.